Ematuria a due mesi di distanza dall'intervento | Andrologo Roma, Urologo Roma

Domanda: Ematuria a due mesi di distanza dall'intervento

Buonasera Dottore,
Vorrei un suo parere.
Mio padre ,ottantenne,è stato operato due mesi fa di neoplasia vescicale t2/g3.
Intervento turbk riuscito,urine chiare e limpide dopo qualche giorno da dimissione dall'ospedale ,esami del sangue e urinocoltura nella norma .Quindi decorso ottimo.
Però è da qualche giorno che urina sul rosso e si notano degli aloni a nuvoletta con a volte piccoli pezzettini rossi che però non sono grumi ma non saprei definire.
Potrebbero essere le escare anche se sono passati quasi 60 giorni?
Quindi potrebbe far parte del processo di cicatrizzazione?
il medico di base ha fatto fare una cura di chinoplus per 5 giorni per sospetto cistite ma sembra non aver avuto effetto.
Cosa potrebbe essere?
Grazie per la disponibilità,
Cordiali saluti

Risposta: Dr. Militello Andrea

 

Salve, la caduta delle escare di solito avviene entro le tre settimane dall' intervento, essendo passati Comunque due mesi sarebbe utile una rivalutazione anche endoscopica con il proprio urologo curante Se volesse approfondire con un eventuale videoconsulto, anche via whatsapp, segua questo link https://www.andrologiamilitello.it/visita_online.asp può seguirmi sui social : https://www.instagram.com/andrologiamilitello/ https://www.facebook.com/andrologo.urologo/ e seguire i miei video : https://www.youtube.com/channel/UCzTa71PRTN9diEAlL4GRFTA


Un caro saluto, Dr. Andrea Militello (contatti)




Ricerca in Esperto Risponde





INSERISCI DOMANDA