Un messaggio per il Dr. Militello: Ciao Andrea, ti aggiorno sulle mie condizioni a dopo due mesi dalla visita.La terapia che mi hai prescritto mi ha giovato notevolmente, mi sento molto meglio e non ho più quella sensazione di “pesantezza” nella zona bassa che avevo prima tanto che, ad un certo punto ho potutorealizzare di avere un’ernietta inguinale che prima, nel torpore generale non riuscivo a sentire. (Sono in lista per l’intervento)Ho preso il Permixon per 30 giorni come mi hai prescritto; così come Gyfert e Cistonorm e Cialis da 5 mg ogni 3 gg. Il pene ha riacquistato dimensioni e calore. Il flusso di urina è più o meno doppio rispetto a prima, ho erezioni notturne e mattutine come un adolescente. Insomma sto da Dio. Per quanto riguarda il Cialis ho fatto caso che il terzo giorno non ha più molto effetto per cui, visto che ultimamente ho una quotidiana attività sessuale, ho preferito prenderne mezza al giorno e direi che questa è la soluzione migliore per essere sempre “pronto”. Ora volevo porti alcune domande:- Il Cialis, devo continuare a prenderlo una volta terminata la scatola? Io preferirei di si per non avere “cali di prestazione” con i conseguenti contraccolpi psicologici.- Lo stesso vale per il Permixon, Gyfert e Cistonorm: basta così oppure, magari più in là, faccio un altro ciclo?- E’ il caso di vederci per fare il punto della situazione? Magari possiamo semplicemente sentirci per telefono passato Ferragosto? Aspetto tue notizie. Ti ringrazio e ti auguro di trascorrere un buon Ferragosto. Cordialmente Angelo  Angelo    (Leggi altri Messaggi)