Sangue nelle Urine - Ematuria

Sangue nelle Urine Ematuria

Riporto uno studio Europeo

Rimane una mancanza di consenso tra le linee guida relative a quali pazienti richiedono indagini per l'ematuria. Abbiamo determinato l'incidenza del cancro del tratto urinario in uno studio prospettico osservazionale di 3556 pazienti sottoposti a indagine di ematuria in 40 ospedali tra marzo 2016 e giugno 2017 (DETECT1; ClinicalTrials. Gov: NCT02676180) e l'adeguatezza dell'età alla presentazione nei casi con ematuria visibile (VH) e non visibile (NVH).

L'incidenza complessiva del carcinoma del tratto urinario è stata del 10,0% (carcinoma della vescica 8,0%, carcinoma parenchima renale 1,0%, e carcinoma della prostata dello 0,3%. I pazienti con VH avevano più probabilità di avere una diagnosi di cancro del tratto urinario rispetto ai pazienti con NVH (13,8% vs 3,1%). I pazienti più anziani, il sesso maschile e la storia del fumo erano indipendentemente associati alla diagnosi del cancro del tratto urinario.

Dei tumori della vescica diagnosticati dopo NVH, il 59,4% erano tumori ad alto rischio, con il 31,3% di essere invasivo. L'incidenza del cancro nei pazienti con VH <45 anni era del 3,5% (n = 7) e 1,0% (n = 4) nei pazienti con NVH <60 anni. I nostri risultati suggeriscono che i pazienti con VH dovrebbero essere investigati indipendentemente dall'età.

Sebbene il rischio di cancro del tratto urinario nei pazienti affetti da NVH sia basso, i tumori dinamicamente significativi sono rilevati al di sotto della soglia di età.

Riassunto: lo studio evidenzia la necessità di indagare su tutti i pazienti con sangue visibile nelle urine e una soglia di età> 60 anni, come raccomandato in alcune linee guida.

La preferenza del paziente è importante e le prove che i pazienti sono disposti a sottoporsi alle indagini dovrebbero essere prese in considerazione nel raggiungimento di una raccomandazione di consenso per lo studio dell'ematuria.

Dovrebbe essere sviluppato il consenso internazionale per guidare i pazienti a beneficiare delle indagini.

 



Un caro saluto, Dr. Andrea Militello

 

"..Continua la lettura di altri articoli"