L'atorvastatina e la qualità dello sperma | Andrologo Roma, Urologo Roma

Domanda: L'atorvastatina e la qualità dello sperma

Mio marito ha 42 anni. Nel 2019 dopo una visita andrologica e tentativo di terapia con il clomed gli è stata diagnosticata l'Oligoastenoteratozoospermia, senza una causa plausibile e ci hanno suggerito il PMA (l'ICSI). Dopo 4 tentativi falliti di icsi da 2018, esami e assunzione di integratori, la situazione non è migliorata. Anzi, si è aggiunto anche il fattore psicologico e il calo del desiderio. Assume l'atorvastatina da anni e oggi ho letto degli articoli e studi scientifici sugli effetti negativi dalle statine sulla qualità dello sperma. Nessuno dei dottori che l'ha visitato ci ha mai chiesto dei farmaci che assume. Mi chiedo se l'assunzione di questo farmato può aver causato la sua situazione e se magari togliendolo o trovando un'alternativa più naturale e ecologica (ad esempio integratori a base di riso rosso) si può migliorare la qualità degli spermatozoi.
Grazie per la risposta.

Risposta: Dr. Militello Andrea

 

domanda di non facile risposta. Come andrologo non amo quella molecola perchè può ridurre i livelli di testosterone nell'uomo e preferisco di gran lunga il riso rosso


Un caro saluto, Dr. Andrea Militello (contatti)




Ricerca in Esperto Risponde





INSERISCI DOMANDA