Il Priapismo: definizione, cause e trattamento: - Priapismo

Il Priapismo: definizione, cause e trattamento: Priapismo

Qual è la definizione di priapismo?

Il priapismo è un'erezione prolungata e indesiderata del pene. Di solito è doloroso e non correlato alla stimolazione sessuale o all'eccitazione. La maggior parte dei medici considera il priapismo un'emergenza medica perché la condizione può causare impotenza , disfunzione sessuale o infezione del pene.

 

Cosa causa il priapismo?

Una normale erezione si verifica in risposta alla stimolazione sessuale. Il priapismo si verifica in diverse condizioni che interferiscono con il flusso di sangue al pene o il drenaggio del sangue dal pene. Questa condizione non è correlata alla stimolazione sessuale e può durare per diverse ore. Di seguito sono elencate alcune delle cause del priapismo.

Condizioni mediche che possono causare il priapismo:

  • Anemia falciforme (motivo più comune per il priapismo)
  • Leucemia
  • Storia della malignità ( cancro )

Trauma come causa del priapismo:

  • Trauma diretto al pene, al bacino o al perineo
  • Lesioni del midollo spinale

Farmaci (diversi farmaci hanno il priapismo come effetto collaterale):

  • antidepressivi
  • antipsicotici
  • scoagulanti
  • Farmaci per aiutare con la disfunzione erettile (Viagra, Cialis, Levitra, Caverject)
  • Droghe illegali (cocaina, ecstasy, metanfetamine, metanfetamine, cannabis)

 

Eziologia del priapismo

idiopatica

 

farmaci

  • Anticoagulant
  • Eparina
  • warfarin
  • antipertensivi
  • Dihydralazine
  • Guanetidina
  • Labetalolo
  • Nifedipina
  • Phenoxybenzamine
  • Prazosin
  • Antidepressivi
  • Phenelzine
  • Trazadone
  • Ipnotici
  • Clozapina
  • diazepam
  •  alfabloccanti-
  • Tamsulosina 
  • Doxazosina 
  • Terazosina 
  • Prazosin 

 

Droghe ricreative

  • Cocaina
  • Etanolo
  • Marijuana

 

Farmaci per iniezione intracavernosa

Papaverine

Prostoglandina E1

Phenoxybenzamine

Citrato di sildenafil 

Testosterone 

Disturbi ematologici

Anemia falciforme

Leucemia

Mieloma multiplo

Emoglobinuria parossistica notturna

Talassemia

trombocitemia

Henoch-Schonlein purpura

Disordini metabolici

amiloidosi

La malattia di Fabry

Gotta

Diabete

Sindrome nevrotica

Insufficienza renale

Emodialisi

Nutrizione parenterale totale iperlipedemica

Trauma

Tumori (primitivi o metastatici)

Disordini neurologici

 

Quali sono i sintomi del priapismo?

Il priapismo provoca un'erezione persistente. Il priapismo è solitamente diviso in tre categorie.

  1. Il priapismo ischemico è la categoria più comune di priapismo. Il sangue non è in grado di lasciare il pene causando l'erezione. Questo evento doloroso è considerato un'emergenza se dura per più di 4 ore.
  2. Il priapismo non ischemico (flusso elevato) è la seconda categoria del priapismo e molto meno comune. In questa forma, troppo sangue scorre nel pene. L'erezione tende ad essere indolore e meno rigida della forma ischemica.
  3. Il priapismo intermittente è la terza categoria del priapismo. Nel priapismo intermittente , l'erezione si verifica ripetutamente ma è di natura transitoria.

Come viene diagnosticato il priapismo?

La diagnosi di priapismo si basa sulla storia (ponendo domande ai pazienti) e sull'esame fisico dei genitali. Una volta che un operatore sanitario ha terminato questa parte dell'esame, potrebbero essere ordinati alcuni altri test.

  • Misurazione della quantità di O2 ematico: inserendo un ago piccolo e rimuovendo il sangue dal pene, il medico sarà in grado di stabilire il contenuto di ossigeno e quindi il tipo di priapismo del paziente.

Esami del sangue: misurare i globuli bianchi e rossi e le piastrine aiuterà l'operatore sanitario a determinare perché il paziente potrebbe avere un priapismo.

 

Qual è il trattamento per il priapismo?

Il trattamento del priapismo ischemico comprende diverse modalità e dipenderà dalla durata del priapismo e dai risultati degli esami del sangue. Questi interventi vengono eseguiti in un modo passo passo con la chirurgia che è l'ultima risorsa. Sfortunatamente, alcuni trattamenti del priapismo possono portare alla disfunzione erettile in futuro.

I trattamenti per il priapismo sono i seguenti:

  • Aspirazione: il sangue viene drenato dal pene usando un ago da 16 o 18 gauge e una siringa.
  • Farmaco: un farmaco che costringe i vasi sanguigni che portano il sangue nel pene (Alpha Adrenergic Simpatomimetici, fenilefrina) viene iniettato nel pene usando un ago piccolo (29 gauge) nella zona dei corpi cavernosi del pene.
  • Chirurgia: può essere eseguita una procedura chirurgica che reindirizza il sangue.

Il ghiaccio nell'area intorno ai genitali è talvolta utilizzato. Nei casi più gravi sono disponibili procedure chirurgiche.

Il priapismo non ischemico di solito non è un'emergenza e si risolve spesso senza interventi.

 

Quali sono le complicazioni del priapismo?

Il priapismo ischemico può causare complicazioni significative. A causa della mancanza di ossigeno, ci può essere un danno significativo se il priapismo dura per più di quattro ore. Le complicanze includono la disfunzione erettile e l’ischemia del pene.

Un'erezione dolorosa della durata di oltre 4 ore dovrebbe far scattare una visita al pronto soccorso. Se l'erezione indesiderata si risolve in meno di quattro ore, dovrebbe essere programmata una visita.

Il priapismo può essere prevenuto?

Il priapismo o la recidiva del priapismo possono essere prevenuti trattando la causa medica sottostante che ha provocato il priapismo o il cambiamento dei farmaci che hanno il priapismo come effetti collaterali. Nessun farmaco deve essere sospeso o modificato fino a quando non parli con il tuo andrologo.

 



Un caro saluto, Dr. Andrea Militello

 

"..Continua la lettura di altri articoli"