Impatto delle caratteristiche dello spermatozoo sui parametri morfocinetici dell'embrione - Infertilita' Maschile

Impatto delle caratteristiche dello spermatozoo sui parametri morfocinetici dell'embrione Infertilita' Maschile

Le anomalie dello spermatozoo possono influire negativamente sullo sviluppo dell'embrione.

Questo studio è nato per determinare l'influenza delle anomalie degli spermatozoi (morfologia, motilità, frammentazione del DNA) sulle variabili morfocinetiche dell'embrione e sull'esito clinico della fecondazione in vitro convenzionale.

I partecipanti erano 86 coppie in fase di fecondazione in vitro (FIV).

 La morfologia degli spermatozoi è stata valutata secondo i rigidi criteri proposti da Kruger / Tygerberg.

 Il sistema CASA è stato applicato per la valutazione della motilità degli spermatozoi.

La frammentazione del DNA spermatico è stata valutata mediante SCSA.

 I parametri morfocinetici sono stati determinati in 223 embrioni ottenuti solo con IVF convenzionale e coltivati ​​in un mezzo a passaggio singolo utilizzando la tecnologia di imaging time-lapse.

Le variabili time-lapse dallo sviluppo iniziale dell'embrione, come il tempo di sbiadimento del pronuclei (tPNf) e il tempo per due cellule (t2) erano quelle più fortemente correlate con anomalie della motilità degli spermatozoi, morfologia e frammentazione del DNA.

 Anomalie morfologiche dello sperma piuttosto che la motilità degli spermatozoi erano più strettamente associate alla morfocinetica dell'embrione.

I difetti della testa dello sperma erano principalmente correlati con gli ultimi stadi dello sviluppo embrionale (da t9 a tHB), i difetti del midollo spermatico con embrioni di scissione intermedi (t5-t9) e i difetti della coda dello sperma con gli stadi iniziali dello sviluppo embrionale (tPNa-t4).

 Il citoplasma residuo in eccesso era positivamente correlato a tutti i parametri morfocinetici dell'embrione tranne t2 e tM.

L'assenza di acrosomi, spille, code arrotolate e difetti morfologici multipli di spermatozoi era correlata negativamente con le variabili morfocinetiche dell'embrione time-lapse.

Discussione

Sono state registrate numerose variabili correlate agli spermatozoi, tra cui la frequenza di specifici difetti morfologici, indici morfologici, frammentazione e motilità del DNA e variabili embrionali time-lapse, come intervalli di tempo basati principalmente su 15 punti temporali.

Esistono forti associazioni tra specifici difetti dello spermatozoo della testa, del corpo e della coda con alcune fasi dello sviluppo embrionale dall'osservazione dei pronuclei alla blastocisti tratteggiata. Coda arrotolata, difetti cumulativi della testa e indice di anomalie multiple (MAI) sono stati associati sia alla morfocinetica dell'embrione sia al successo dell'impianto.

https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/andr.12781



Un caro saluto, Dr. Andrea Militello

 

"..Continua la lettura di altri articoli"