Valori Normali del Testosterone. Calcolo e conversione del testosterone - Testosterone

Valori Normali del Testosterone. Calcolo e conversione del testosterone Testosterone

È una delle domande più frequenti che tutti ci poniamo, specialmente quando si avvicina l’età intermedia dove l’uomo inizia a manifestare i classici sintomi dell’andropausa, stanchezza psico fisica, ridotta capacità di concentrazione, calo del desiderio e della potenza erettile.

 

 

Il testosterone è considerato l '"ormone maschile" ed è prodotto negli uomini dai testicoli e in piccola parte dalla ghiandola surrenalica.

Sebbene le ovaie delle donne producano un po’ di testosterone, l'ormone è prodotto in concentrazioni molto più elevate negli uomini ed è responsabile di molte delle caratteristiche sessuali secondarie osservate negli uomini come una voce più profonda e peli sul petto, oltre a contribuire a una sana libido, aumentare la massa muscolare e mantenere i livelli di energia.

 

I problemi associati a livelli elevati di testosterone sono tipici negli uomini di mezza età e anziani che non ricevono testosterone o altri trattamenti steroidei. Quando il livello di testosterone diventa sbilanciato, di solito diventa troppo basso anziché troppo elevato.

 

 

 

Quali sono i segni e i sintomi di bassi livelli di testosterone negli uomini?

Testosterone e invecchiamento

I livelli di testosterone "sbilanciati" più comuni si trovano nella parte bassa della curva gaussiana; ciò si verifica perché il livello di testosterone più alto di un maschio di solito raggiunge il picco all'età di circa 20 anni e poi diminuisce lentamente con l'età.

 È stato suggerito che una diminuzione dell'1% del livello di testosterone all'anno non è insolita per i maschi di mezza età (da 30 a 50 anni) e più anziani.

 Sebbene questa diminuzione potrebbe non essere evidente in alcuni uomini, altri potrebbero subire cambiamenti significativi a partire dalla mezza età o più comunemente all'età di 60 anni e oltre. Questo calo dei livelli di testosterone è talvolta definito ipogonadismo, "menopausa maschile" o andropausa.

 

Bassi livelli di testosterone possono provocare un calo di

energia fisica,

forza,

resistenza e

diminuzione della performance mentale

Ulteriori sintomi di bassa T negli uomini possono includere quanto segue:

Più dolori e dolori alle ossa e alle articolazioni del normale

Un calo della libido e delle erezioni

Aumento di peso

Osteoporosi

 

Quali sono i livelli di testosterone normali o medi negli uomini?

In generale, l'intervallo normale nei maschi è di circa 270-1070 ng / dL con un livello medio di 679 ng / dL.

 Un normale livello di testosterone maschile raggiunge il picco a circa 20 anni e poi diminuisce lentamente. I livelli di testosterone al di sopra o al di sotto del range normale sono considerati fuori range.

 Inoltre, alcuni ricercatori suggeriscono che gli uomini più sani hanno livelli di testosterone tra 400-600 ng / dL.

 

Ma allora cerchiamo di mettere un pò di ordine e capire tra l’altro come convertire i valori tra ng/dl ng/ml nml/l.

 

Ecco un utilissimo convertitore :

https://hcp.nebido.com/hcp/tools/testosterone-unit-conversion

 

 

ed ecco uno schema che riporta indicativamente i valori di riferimento.

 

 

Ma……anche se 500 ng/dl sembra essere un valore ottimale, se l’individuo prima viaggiava su valori di 700 ng/dl soffrirà comunque di sintomi da ipotestosteronemia !!!!!!

 

Personalmente ritengo basso un testosterone che scende al di sotto dei 450 ng/dl, la società italiana di andrologia consiglia di considerare il limite soglia di 350 ng/dl.

 

Ma è tutto molto soggettivo, ogni caso deve essere valutato singolarmente con il proprio andrologo endocrinologo di riferimento.

 Spesso la terapia sostitutiva TRT, o o stimolatoria con i SERMS può migliorare la nostra vita.

 

Nel mio canale you tube puoi trovare numerosi video riguardanti l'argomento :

https://www.youtube.com/c/AndreaMilitellourologoandrologoRoma/videos

 

 



Un caro saluto, Dr. Andrea Militello

 

"..Continua la lettura di altri articoli"