Novità nel trattamento della disfunzione erettile : le onde d’urto focali diventano terapia di prima linea. Onde d’urto per la disfunzione erettile a Roma , Cosenza, Bologna, Lamezia Terme - Disfunzione Erettile

Novità nel trattamento della disfunzione erettile : le onde d’urto focali diventano terapia di prima linea. Onde d’urto per la disfunzione erettile a Roma , Cosenza, Bologna, Lamezia Terme Disfunzione Erettile

Le attuali modalità di trattamento non chirurgico nella gestione della disfunzione erettile (DE) consistono principalmente in inibitori orali della fosfodiesterasi di tipo 5 (PDE5is) e / o iniezioni intracavernose di agenti vasodilatatori.

Questi trattamenti sono molto efficaci e ragionevolmente sicuri con rari effetti indesiderati o indesiderati.

Tuttavia, condividono tutti lo stesso grave inconveniente: non alterano la fisiopatologia sottostante del meccanismo erettile.

 Questi trattamenti vengono solitamente effettuati su richiesta, prima dell'atto sessuale, e il loro effetto è essenzialmente limitato nel tempo.

Sebbene la somministrazione quotidiana di una PDE5i invece del trattamento su richiesta risolva alcuni di questi problemi, non modifica ancora la fisiopatologia del processo erettile.

Inoltre, l'evidenza che il suo effetto sul tessuto erettile sia di lunga durata è molto limitata.

Attualmente, solo un piccolo numero di uomini con DE può essere offerto un trattamento che ripristinerebbe la loro funzione erettile spontanea.

Questo gruppo include coloro che trarrebbero beneficio da varie modifiche allo stile di vita o al regime farmacologico, coloro che possono essere trattati per disturbi endocrini rilevanti o quelli con DE vasculogenica che trarrebbero beneficio dal trattamento con le onde d’urto focali.

 

La maggior parte dei pazienti con DE fa affidamento sul trattamento per mantenere la propria funzione sessuale; fornire un trattamento per gli uomini con DE che sia riabilitativo o addirittura curativo e consenta loro di riprendere l'attività sessuale spontanea con una normale intimità e senza effetti negativi è un obiettivo medico sino a poco tempo fa non raggiunto.

Recentemente, i dati di diversi studi hanno dimostrato in maniera incofutabile che questo obiettivo potrebbe può essere raggiunto con la terapia a onde d'urto extracorporee focali  a bassa intensità (LI-ESWT) dei corpi cavernosi.

 Le onde d'urto (SW) sono onde acustiche che trasportano energia e quando si propagano attraverso un mezzo, possono essere mirate e focalizzate in modo non invasivo per influenzare una regione anatomica selezionata distante.

 

Quando LI-ESWT viene applicato a un organo, i SO relativamente deboli ma focalizzati interagiscono con i tessuti profondi mirati dove causano stress meccanico e microtraumi.

 Questo stress e microtrauma (noto anche come shear stress) induce una cascata di reazioni biologiche che determinano il rilascio di fattori angiogenici che a loro volta innesca la neovascolarizzazione del tessuto con conseguente miglioramento dell'afflusso di sangue.

 

Le linee guida 2020 hanno promosso il trattamento della disfunzione erettile con onde d’urto focali come terapia di primo livello e quindi non solamente come proposta alternativa al paziente vascolare non più rispondente alla terapia farmacologica , una vera e propria terapia rigenerativa .

Ma i presupposti per la sua efficacia devono consistere nell’utilizzo di adatti generatori e sul numero di colpi che vengono portati in ogni seduta e anche sulla qualità della onda d’urto somministrata .

Sono orgoglioso di aver iniziato la collaborazione  con il Dr Alfonso di Giorno  uno dei massimi esperti italiani nell’utilizzo delle onde d’urto focali  certificato SITOD.

In questo campo l’esperienza e la qualità fanno la differenza.



Un caro saluto, Dr. Andrea Militello

 

"..Continua la lettura di altri articoli"